Pixair di Geoprobe s.a.s

Aerofotogrammetria con Droni

Aerofotogrammetria – Cartografia

La fotogrammetria è una tecnica di rilievo che permette di acquisire dati metrici di oggetti, tramite l’acquisizione e l’analisi di coppie di fotogrammi stereometrici. I recenti sviluppi di UAV, di piccole ma performanti fotocamere, unitamente a sofisticati software di elaborazione 3D, hanno dato un notevole impulso al settore e grande potenzialità di diffusione di questa tecnologia che altrimenti rimaneva riservata a strutture dotate di attrezzature molto costose. Attualmente la fotogrammetria da drone trova la sua migliore applicazione nei casi di rilievi di prossimità (eseguiti da quote contenute, così come del reso previsto nei regolamenti ENAC). In questi casi si possono rilevare superfici variabili da poche migliaia di metri quadrati fino a diversi ettari. Si ottengono carte tecniche quali:

  • ortofotocarte con dettaglio dato dalla risoluzione dei pixel sul terreno (spesso inferiore al centimetro);
  • carte topografiche con curve di livello;
  • carte specialistiche di vario genere, derivanti da elaborazioni del DEM (Digital Elevation Model), come ad esempio rappresentazioni delle ombreggiature del terreno, clivometria, ecc..

I principali vantaggi nell’uso dei droni in aerofotogrammetria sono:

  • la velocità di esecuzione;
  • l’abbattimento dei costi;
  • la possibilità di operare anche in situazioni di scarsa accessibilità delle aree.

Si può così disporre velocemente di immagini, modelli tridimensionali del terreno e carte aggiornate. Ciò è particolarmente importante per chi opera in seguito ad eventi catastrofici (frane, valanghe, alluvioni, ecc.) che apportano locali ma immediati cambiamenti del territorio. Questi dati sono la base per la valutazione dell’evento e la progettazione degli interventi.

La creazione di modelli digitali del terreno (DEM) permette veloci e precise elaborazioni come il calcolo dei volumi di terreno; il metodo si presta sia alla stima di grossi volumi che di piccoli cumuli di cantiere.

 

Esempio 1: rilievo aerofotogrammetrico di un tratto di una pista da sci (prov. Bolzano)

Rilievo pista sci (Selva Gardena – Bolzano)
by pixair

 

Esempio 2: utilizzo del rilievo aerofotogrammetrico per la stima dei volumi (cantiere Varna – Bolzano)

 

Esempio 3: Confronto del rilievo eseguito con stazione totale e rilievo aerofotogrammetrico (cantiere Bolzano)

1-cumulo20 ortofoto

Ortofoto dei cumuli

2-cumulo20 ortofoto+cdl

Restituzione da rilievo fotogrammetrico

3-cumulo20 ortofoto+rilievo

 

Restituzione da rilievo con stazione totale

 

Esempio 4: frana in terra – generazione ortofotocarta e curve di livello (Lana – Bolzano)

Ortofotocarta dell’area di frana

00 ortofoto

Indicazione dello stato originario (piazzale) e della nicchia di distacco

piazzale+nicchia

Generazione delle curve di livello

curve livello 0-5